Dirigersi verso il porto canale leonardesco nel centro storico di Cesenatico e immettersi sulla pista ciclabile di via Saffi in direzione nord.
Oltrepassato il ponte sul porto canale proseguire dritto su via Mazzini (quartiere Ponente).
Dopo 1 km svoltare a destra in via Magellano, sempre dritto, superato il parco acquatico di Atlantica, all’incrocio svoltare a sinistra e immettersi su via C. Colombo.
Alla fine della via svoltare a destra. Alla fine della strada asfaltata sulla sabbia girare a sinistra e imboccare il ponte del canale di Tagliata, superato il ponte voltare a sinistra e immettersi nella pineta.
Percorrere la pineta seguendo il tracciato al centro fino a raggiungere il lungomare di Cervia (via Deledda).
Percorrere la pista ciclabile fino al porto, risalire il porto fino al ponte e poi svoltare a destra.
All’incrocio a V svoltare a sinistra e imboccare la pista ciclabile che conduce fino al canaletto di Milano Marittima. Alla fine della pista ciclabile inizia un sentiero, si risale la pineta di Milano Marittima costeggiando un fosso. Dopo una svolta a destra obbligata sempre dritto fino al fosso successivo, altra svolta destra obbligata e sempre dritto fino ad un ponte di legno e ad un parco giochi.
Dopo aver attraversato il parco e la strada ci si immette in un ampio sentiero nella pineta successiva. Giunti al termine del tratto di pineta si aggira una rotonda e si imbocca la strada asfaltata di fronte alla pineta-
Dopo circa 400 m si lascia la strada e si imbocca un tratto sterrato fino al rivale all’argine del fiume Savio. Si svolta a destra e si raggiunge il ponte, superato il ponte si svolta a sinistra lungo una via costeggiata da caratteristici capanni a pesca. Al termine della via svoltare a destra e poi sempre dritto su una strada bianca per 1 km. Si incrocia un tratto asfaltato, lo si attraversa e si prosegue dritto fino ad un incrocio, qui svoltare a sinistra. Dopo un breve tratto svoltando a destra si raggiunge un ponte, superato svoltare a sinistra guadagnando così l’argine opposto del fiume Savio. Dopo un tratto sterrato inizia la pineta. Sempre dritto fino ad un altro ponte di legno, oltre il ponte girare a destra e dopo pochi metri inizia una strada bianca, proseguire dritto fino alla foce del fiume Bevano.
Per il ritorno si consiglia di effettuare lo stesso percorso a ritroso.



Photo Gallery